Privacy - Pitagora-Taranto "POLO COMMERCIALE"

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagine libere
PRIVACY
Privacy Policy di www.pitagorataranto.gov.it

Per  avere informazioni circa i tuoi dati personali raccolti, le finalità ed  i soggetti con cui i dati vengono condivisi, contatta il Titolare.
Titolare del Trattamento dei Dati
ITES Polo Commerciale "PITAGORA" via Pupino 10/A
e-mail: PEO TATD08000P@istruzione.it - PEC TATD08000P@pec.istruzione.it

Tipologie di Dati raccolti
Il Titolare non fornisce una lista di tipologie di Dati Personali raccolti.
Altri  Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di  questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati  contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali  possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in  modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L’eventuale  utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di  questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da  questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di  identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità  strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall’Utente.
Il  mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali  potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.
L'Utente  si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o  condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto  di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi  responsabilità verso terzi.
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il  Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune  misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la  modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
L'accesso  ai Dati sarà reso disponibile ai Responsabili del Trattamento, ove  nominati, nonché ai dipendenti coinvolti nel trattamento. L'accesso ai  Dati potrà inoltre essere fornito a soggetti diversi dal Titolare, quali  fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider,  società informatiche, agenzie di comunicazione. L’elenco aggiornato dei  Responsabili del Trattamento e degli incaricati potrà sempre essere  richiesto al Titolare del Trattamento.
Luogo
I Dati sono trattati presso la sede del Titolare del Trattamento, salvo quanto altrimenti specificato nel resto del documento.
Tempi
I  Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del  servizio richiesto dall’Utente, o richiesto dalle finalità descritte in  questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del  Trattamento o la cancellazione dei Dati.
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I  Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati per la difesa da  parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua  eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei  servizi connessi da parte dell’Utente.
Informative specifiche
In  aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa  Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative contestuali  riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati  Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per  necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa  Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero  raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e  che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP. Utente
Informazioni non contenute in questa policy
Maggiori  informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno  essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento  utilizzando le informazioni di contatto.
Esercizio dei diritti da parte degli Utenti
I  soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in  qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli  stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e  l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l’integrazione, la  cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma  anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge,  nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro  trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.
Modifiche a questa privacy policy
Il  Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche  alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità  agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso  questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica  indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche  apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare  l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del  Trattamento di cancellare i propri Dati Personali. Salvo quanto  diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad  applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.
Informazioni su questa privacy policy
Il  Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy  policy, redatta partendo da moduli predisposti da Iubenda e conservati  sui suoi server.
Definizioni e riferimenti legali
Ultima modifica: 30 Novembre 2013
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Negli anni il Garante della privacy è più volte intervenuto sulle  questioni della privacy legata al mondo scolastico. Vi proponiamo una  ricognizione delle indicazioni più significative, corredate da una serie  di articoli pubblicati dal nostro portale.
Esiti scolastici degli alunni. Lecito pubblicarli all'albo della scuola
Sull'argomento il Garante per la protezione dei dati personali a  distanza di anni e in diversi comunicati afferma che la pubblicazione  degli esiti scolastici degli alunni non costituisce violazione della  privacy. Leggi l'articolo
Social media e privacy, come difendersi. Le indicazioni del Garante della privacy
Il Garante della privacy ha lanciato una campagna informativa con lo  scopo di informare su come proteggere i dati personali e proteggersi da  un uso improprio dei social media. Leggi l'articolo
Garante della privacy, attenti ai motori di ricerca. Le nuove linee guida della PA
red - Aggiornate le linee guida del GdP relativamente alla privacy e  alla trasparenza per le Pubbliche Amministrazioni.. Tra le novità anche i  motori di ricerca. La nostra pagina che raccoglie tutte le indicazioni.  Leggi l'articolo
Le graduatorie
Il Garante è intervenuto più volte contro illeciti compiuti nella  pubblicazione on line di graduatorie di vario tipo, le quali spesso  contengono dati personali non pertinenti o eccedenti le finalità  istituzionali perseguite.
Alcuni Comuni, ad esempio, hanno pubblicato on line le graduatorie di  chi ha diritto ad usufruire del servizio di scuolabus includendo tra le  varie informazioni liberamente accessibili, non solo i dati  identificativi dei bambini, ma anche l'indirizzo di residenza e il luogo  preciso dove lo scuolabus li avrebbe fatti salire e scendere. La  diffusione di questi dati, oltre a comportare una violazione della  normativa, può rendere i minori facile preda di malintenzionati.
Un altro caso frequente riguarda la pubblicazione sui siti Internet  degli istituti delle graduatorie di docenti e personale amministrativo  tecnico e ausiliario (Ata) per consentire a chi ambisce a incarichi e  supplenze di conoscere la propria posizione e punteggio. Tali liste,  giustamente accessibili a tutti, non devono però contenere, come in  diversi casi segnalati al Garante, i numeri di telefono e gli indirizzi  privati dei candidati. Questa illecita diffusione dei contatti personali  incrementa, tra l'altro, il rischio di esporre i lavoratori a forme di  stalking o a possibili furti di identità.
Il servizio mensa
Il Garante ricorda che è illecito pubblicare sul sito della scuola il  nome e cognome degli studenti i cui genitori sono in ritardo nel  pagamento della retta o del servizio mensa. Lo stesso vale per gli  studenti che usufruiscono gratuitamente del servizio in quanto  appartenenti a famiglie con reddito minimo o a fasce deboli. Gli avvisi  messi on line devono avere carattere generale, mentre alle singole  persone ci si può rivolgere con comunicazioni di carattere individuale.
A salvaguardia della trasparenza sulla gestione delle risorse  scolastiche, restano ferme le regole sull'accesso ai documenti  amministrativi da parte delle persone interessate.
L'iscrizione a scuole e asili
Gli istituti scolastici e gli asili nido, così come i Comuni, devono  predisporre con cura i moduli di iscrizione di bambini e studenti, così  da non chiedere alle famiglie informazioni personali eccedenti e non  rilevanti. Particolare attenzione deve essere posta sull'eventuale  raccolta di dati sensibili, come quelli sulle condizioni di salute e  sull'appartenenza etnica o religiosa. Il trattamento di questi dati,  oltre a dover essere espressamente previsto dalla normativa, richiede  infatti speciali cautele e può essere effettuato solo se i dati  sensibili sono indispensabili per l'attività istituzionale svolta: non è  questo il caso della semplice iscrizione a scuola.
L'Autorità segnala, infine che, allo scopo di fornire un quadro  organico in materia di protezione dei dati personali nel mondo della  scuola, e affrontare nel contempo le problematiche legate all'uso di  Internet e delle nuove tecnologie, verranno adottate presto specifiche  Linee guida in materia.
Temi in classe
Non lede la privacy l'insegnante che assegna ai propri alunni lo  svolgimento di temi in classe riguardanti il loro mondo personale. Sta  invece nella sensibilità dell'insegnante, nel momento in cui gli  elaborati vengono letti in classe, trovare l'equilibrio tra esigenze  didattiche e tutela della riservatezza, specialmente se si tratta di  argomenti delicati.
Cellulari e tablet
L'uso di cellulari e smartphone è in genere consentito per fini  strettamente personali, ad esempio per registrare le lezioni, e sempre  nel rispetto delle persone. Spetta comunque agli istituti scolastici  decidere nella loro autonomia come regolamentare o se vietare del tutto  l'uso dei cellulari. Non si possono diffondere immagini, video o foto  sul web se non con il consenso delle persone riprese. E' bene ricordare  che la diffusione di filmati e foto che ledono la riservatezza e la  dignità delle persone può far incorrere lo studente in sanzioni  disciplinari e pecuniarie o perfino in veri e propri reati. Stesse  cautele vanno previste per l'uso dei tablet, se usati a fini di  registrazione e non soltanto per fini didattici o per consultare in  classe libri elettronici e testi on line.
Recite e gite scolastiche
Non violano la privacy le riprese video e le fotografie raccolte dai  genitori durante le recite, le gite e i saggi scolastici. Le immagini in  questi casi sono raccolte a fini personali e destinati ad un ambito  familiare o amicale. Nel caso si intendesse pubblicarle e diffonderle in  rete, anche sui social network, è necessario ottenere di regola il  consenso delle persone presenti nei video o nelle foto.
Retta e servizio mensa
É illecito pubblicare sul sito della scuola il nome e cognome degli  studenti i cui genitori sono in ritardo nel pagamento della retta o del  servizio mensa. Lo stesso vale per gli studenti che usufruiscono  gratuitamente del servizio mensa in quanto appartenenti a famiglie con  reddito minimo o a fasce deboli. Gli avvisi messi on line devono avere  carattere generale, mentre alle singole persone ci si deve rivolgere con  comunicazioni di carattere individuale. A salvaguardia della  trasparenza sulla gestione delle risorse scolastiche, restano ferme le  regole sull'accesso ai documenti amministrativi da parte delle persone  interessate.
Telecamere
Si possono in generale installare telecamere all'interno degli istituti  scolastici, ma devono funzionare solo negli orari di chiusura degli  istituti e la loro presenza deve essere segnalata con cartelli. Se le  riprese riguardano l'esterno della scuola, l'angolo visuale delle  telecamere deve essere opportunamente delimitato. Le immagini registrare  devono essere cancellate in generale dopo 24 ore.
Inserimento professionale
Al fine di agevolare l'orientamento, la formazione e l'inserimento  professionale le scuole, su richiesta degli studenti, possono comunicare  e diffondere alle aziende private e alle pubbliche amministrazioni i  dati personali dei ragazzi.
Questionari per attività di ricerca
L'attività di ricerca con la raccolta di informazioni personali tramite  questionari da sottoporre agli studenti è consentita solo se ragazzi e  genitori sono stati prima informati sugli scopi delle ricerca, le  modalità del trattamento e le misure di sicurezza adottate. Gli studenti  e i genitori devono essere lasciati liberi di non aderire  all'iniziativa.
Iscrizione e registri on line, pagella elettronica
In attesa di poter esprimere il previsto parere sui provvedimenti  attuativi del Ministero dell'istruzione riguardo all'iscrizione on line  degli studenti, all'adozione dei registri on line e alla consultazione  della pagella via web, il Garante auspica l'adozione di adeguate misure  di sicurezza a protezione dei dati.
Voti, scrutini, esami di Stato
I voti dei compiti in classe e delle interrogazioni, gli esiti degli  scrutini o degli esami di Stato sono pubblici. Le informazioni sul  rendimento scolastico sono soggette ad un regime di trasparenza e il  regime della loro conoscibilità è stabilito dal Ministero  dell'istruzione. E' necessario però, nel pubblicare voti degli scrutini e  degli esami nei tabelloni, che l'istituto eviti di fornire, anche  indirettamente, informazioni sulle condizioni di salute degli studenti:  il riferimento alle "prove differenziate" sostenute dagli studenti  portatori di handicap, ad esempio, non va inserito nei tabelloni, ma  deve essere indicato solamente nell'attestazione da rilasciare allo  studente.
Trattamento dei dati personali
Le scuole devono rendere noto alle famiglie e ai ragazzi, attraverso  un'adeguata informativa, quali dati raccolgono e come li utilizzano.  Spesso le scuole utilizzano nella loro attività quotidiana dati delicati  - come quelli riguardanti le origini etniche, le convinzioni religiose,  lo stato di salute - anche per fornire semplici servizi, come ad  esempio la mensa. E' bene ricordare che nel trattare queste categorie di  informazioni gli istituti scolastici devono porre estrema cautela, in  conformità al regolamento sui dati sensibili adottato dal Ministero  dell'istruzione. Famiglie e studenti hanno diritto di conoscere quali  informazioni sono trattate dall'istituto scolastico, farle rettificare  se inesatte, incomplete o non aggiornate.
Il docente ha diritto di conoscere le dichiarazioni che lo riguardano rese dai genitori alla scuola
inviato da Avv. Marco Fusari - Il Garante della Privacy, con  provvedimento del 18 luglio 2013, ha ribadito che il dirigente  scolastico non può negare al docente di conoscere e di accedere alle  dichiarazioni rese dai genitori degli alunni e che lo riguardano,  trattandosi di veri e propri dati personali del medesimo. Leggi l'articolo
Scuole: no alle impronte digitali per professori e personale amministrativo
comunicato Garante della privacy - Vietato l'uso di impianti biometrici  per la rilevazione delle presenze in tre istituti superiori. Leggi l'articolo
Gravidanza a rischio è un dato coperto da privacy
Lalla - Il garante della Privacy, con provvedimento n. 315 del 27 giugno  2013, ha stabilito che la Pubblica Amministrzione non può divulgare lo  stato di gravidanza a rischio di una dipendente. Gli unici a conoscere  il dato sensibile possono essere i funzionari dell’ufficio personale e  altri incaricati dello specifico trattamento in applicazione della  normativa sul rapporto di lavoro. Leggi l'articolo
Le scuole non possono pubblicare graduatorie on line con dati personali e sensibili
Giulia Boffa - Le scuole non possono pubblicare on line numeri di  telefono, codice fiscale o indirizzo del personale della scuola: sono  8.000 i dati del personale che le scuole devono rimuovere dai loro siti.  Leggi l'articolo
Indirizzi e telefono nelle graduatorie dei precari, il garante della privacy ne vieta la pubblicazione
red - Non si possono pubblicare i dati personali e il Garante intima a  tre scuole di rimuovere i dati sensibili dalle graduatorie. Si tratta di  informazioni in più rispetto alla necessità di comunicazione con il  pubblico. Leggi l'articolo
Comunicare un voto a voce alta non viola la privacy
red - La questione è stata sollevata da un utente di skuola.net che nel  forum si lamentava della prof della figlia che non scrive i voti sul  compito, ma li comunica oralmente. Leggi l'articolo
Vietato pubblicare l'elenco degli alunni sul sito della scuola
red - A decretarlo è il garante per la protezione dei dati personali con il provvedimento n. 383 del 6 dicembre 2012. Leggi l'articolo
Il docente non è coperto dal diritto di privacy mentre fa lezione
Giulia Boffa - Se una maestra è sospettata di violenze sui bambini, è  possibile filmare all'interno dell'aula le lezioni per verificare il  comportamento e quindi avere delle prove senza richiedere il permesso  del gip. A questa conclusione è giunta la Corte di Cassazione con la  sentenza n. 33593 del 3 settembre 2012, come riporta un articolo del  "Sole 24 ore". Leggi l'articolo
Prove INVALSI, informativa privacy
L'INVALSI pubblica sul proprio sito l'informativa sul trattamento dei  dati personali degli studenti coinvolti nelle prove nazionali. Leggi l'articolo
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
DATI DI CONTATTO DEL R.P.D. (altrimenti detto D.P.O.) per l'I.T.E.S. "PITAGORA"
Nelle FAQ pubblicate dal Garante della Privacy il 15/12/2017, viene indicato, tra l’altro:
“Una volta individuato, il titolare o il responsabile del trattamento è tenuto a indicare, nell'informativa fornita agli interessati, i dati di contatto del RPD pubblicando gli stessi anche sui siti web e a comunicarli al Garante (art. 37, par. 7). Per quanto attiene al sito web, può risultare opportuno inserire i riferimenti del RPD nella sezione "amministrazione trasparente", oltre che nella sezione "privacy" eventualmente già presente.”
I dati sono:
Responsabile della protezione dei Dati Personali (RPD): College Team s.r.l. con sede Legale a Roma in via
Dobbiaco 63/a e sede Amministrativa a Taranto in Viale Unicef 40, Cod . Fisc. e P. Iva 14658651006, con
RPD incaricato: Cesare Montanucci, contattabile via email o Pec all’indirizzo cesare.montanucci@beepec.it.”

Per saperne di più:
Chi è il DATA PROTECTION OFFICER?
Il data Protection Officer (di seguito DPO) è una figura introdotta dal Regolamento  generale sulla protezione dei dati 2016/679 | GDPR, pubblicato sulla  Gazzetta Ufficiale europea L. 119 il 4 maggio ’16.
Il DPO, figura storicamente già presente in alcune legislazioni europee,  è un professionista che deve avere un ruolo aziendale (sia esso  soggetto interno o esterno) con competenze giuridiche, informatiche, di  risk management e di analisi dei processi. La sua responsabilità  principale è quella di osservare, valutare e organizzare la gestione del  trattamento di dati personali (e dunque la loro protezione) all’interno  di un’azienda (sia essa pubblica che privata), affinché questi siano  trattati nel rispetto delle normative privacy europee e nazionali.
Questo soggetto è già conosciuto nel mondo anglosassone con il  termine di Chief Privacy Officer (CPO); Privacy Officer, Data Protection  Officer o Data Security Officer.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------







 
Cerca

COME CONTATTARCI


Sede Centrale:
Telefono 099-4532177 Fax 099-4590122
Succursale:
Telefono 099-7707180 Fax 099-7793123
Codice Meccanografico: TATD08000P - C.F.90214370737
Codice Meccanografico Corso Serale: TATD080504
Codice Univoco Ufficio:UFBCZL IPA:istsc_tatd08000p
Posta elettronica: TATD08000P@istruzione.it
Posta elettronica certificata: TATD08000P@pec.istruzione.it

ORARI DI RICEVIMENTO


Presidenza
telefonare per appuntamento
Orari di segreteria
Segreteria alunni:
Tutti i giorni dalle 09:30 alle 11:30
Mercoledì dalle 14:00 alle 17:00
Segreteria Docenti:
Tutti i giorni dalle 09:30 alle 11:30

DOVE SIAMO


Taranto

Sede Centrale :
Via Pupino, 10/A

Succursale:
Via Mascherpa, 6


Area riservata





Torna ai contenuti | Torna al menu