Curiosità pag.1 - Pitagora-Taranto "POLO COMMERCIALE"

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagine con menù personalizzato
CURIOSITA'

Qual è stato il primo libro della storia?

1143 anni fa venne stampato il  primo libro, inciso su una corteccia d'albero. Ancora prima del libro di Gutenberg. Ci sono i discorsi del Buddha.

Qual è stato il primo libro stampato?
Realizzata a Magonza tra il 1453 e il 1455 da Johannes Gutenberg (nella cui officina lavorava l'incisore Peter Schöffer) e Johann Fust, la bibbia di Gutenberg si compone di due volumi in folio di 322 e 319 fogli. Riproduce il testo della Vulgata, la bibbia latina tradotta da san Gerolamo nel V secolo: l'Antico Testamento occupa il primo volume e una parte del secondo, che contiene anche tutto il Nuovo Testamento.
Una parte degli esemplari fu stampata su pergamena, un'altra su carta di canapa, importata dall'Italia[

Ecco il libro più grande del mondo
"Questo è Maometto" è il titolo del libro più grande del mondo, letteralmente. Il volume, infatti, misura ben 5 metri di lunghezza e 4 di altezza ed è stato esposto a Dubai negli Emirati Arabi Uniti dopo essere stato ufficialmente riconosciuto il 27 febbraio 2012 come il libro più grande mai realizzato. Ci sono voluti tre anni per scriverlo. Sedici mesi per la realizzazione. Leggi l'articolo su FanPage

Il libro più piccolo?
15 x 9 mm
Conservato nella Biblioteca Malatestiana di Cesena.
Stampato nel 1897 dai Fratelli Salim.
E’ una lettera di Galileo Galilei a Cristina di Lorena, nella quale  sostiene che la teoria copernicana non sia in contrasto con le verità  rivelate dalla fede religiosa.

Il primo cellulare?
Martin Cooper è considerato da tutti il papà dei telefoni cellulari. Il 3 aprile 1973 fece la prima telefonata, a New York, chiamando il suo concorrente Joel Engels, l'allora capo ricerca di Bells Lab e comunicandogli in diretta di essere "in strada".
Seppur inspirato al Communicator di Star Trek, come lo stesso Cooper ha ammesso più volte, l'allora telefono  cellulare era decisamente più ingombrante dei moderni gioielli miniaturizzati. Con un'autonomia di circa 20 minuti, il peso non consentiva nemmeno di tenerlo all'orecchio per questo breve periodo.
Martin Cooper ha ricevuto al CTIA Wireless 2008, il premio per l'innovazione e per aver capito per primo la differenza tra chiamare un posto e chiamare una persona.

Il primo mouse?
La storia strana e bizzara del mouse inizia 40 anni fa quando Douglas Engelbart, ricercatore del Istituto tecnologico del     Massachusetts (MIT), si presenta per la prima volta al centro dell'IBM per presentare la sua nuova invenzione, il Topo Meccanico!     Incredibilmente l'IBM rifiuta l'offerta non credendo al successo e  all'utilità di un oggetto che avesse un nome del genere. E' la XeroX a investire sul progetto di Engelbart e     nasce il primo mouse meccanico ("Bug"), inizia la delicata missione di ridurre la distanza tra uomo e macchina.
Totalmente rivestito in legno, dotato  da due levette per il movimento in orizzontale e in verticale,  il primo  mouse anticipa l'interazione elettronica con lo     spazio bidimensionale già prima della nascita del personal computer.

Il primo schermo tattile
Un touchscreen del 1965. Sì, avete letto giusto: si tratta di una tecnologia di cinquant'anni fa. Un ricercatore di nome E.A. Johnson del Royal Radar Establishment a Malvern, nel Regno Unito, pubblicò in quell'anno il primo articolo  sull'uso di uno schermo tattile come sistema di immissione di dati per  computer, basato su tecnologia capacitiva esattamente come quelli  odierni.  Leggi l'articolo originale su ZEUS News

Il primo videogame?
Gurdate la foto: l'oggetto nel cerchietto rosso siete voi, che dovrete distruggere il nemico  provando a governare la navicella spaziale, inesorabilmente attratta  verso il centro dello schermo da una forza di gravità che finirà per  farvi scontrare l’un l’altro.
Il videogame si chiama “SpaceWar!” ed è riconosciuto universalmente  come il primo videogioco del mondo, creato addirittura agli inizi degli  anni ’60 da 6 giovani scienziati del MIT (Massachusetts Institute of Technology),  che riuscirono a creare una semplice (ma per l’epoca importantissima)  animazione fatta da pixel bianchi. Animazione che seguiva una precisa  legge fisica: quella dell’attrazione verso il crocino pulsante al centro  dello schermo.

Il primo coltellino multiuso?
Il coltellino svizzero, multiuso e tanto piccolo da entrare in una  tasca ha più di duemila anni. Si chiama così ma non è un’invenzione  recente, bensì degli antichi Romani, almeno secondo un museo     di Cambridge che proprio in questi giorni ne sta esponendo uno antico. Continua a leggere...

Il primo linguaggio di programmazione?
Konrad Zuse, ingegnere tedesco, sviluppa il primo linguaggio di   programmazione in assoluto: il Plankalkül, mentre se ne stava nascosto sulle Alpi della Baviera in attesa della fine della Seconda Guerra Mondiale.
Usò il suo linguaggio come opponente nel gioco degli scacchi sul suo computer Z3. Il linguaggio era già in grado di gestire sia tabelle che strutture di dati.
Il Plankalkül rimase seppellito in qualche archivio in Germania per molto tempo.

1  2  3
LINKS UTILI
 
Cerca

COME CONTATTARCI


Sede Centrale:
Telefono 099-4532177 Fax 099-4590122
Succursale:
Telefono 099-7707180 Fax 099-7793123
Codice Meccanografico: TATD08000P - C.F.90214370737
Codice Meccanografico Corso Serale: TATD080504
Codice Univoco Ufficio:UFBCZL IPA:istsc_tatd08000p
Posta elettronica: TATD08000P@istruzione.it
Posta elettronica certificata: TATD08000P@pec.istruzione.it

ORARI DI RICEVIMENTO


Presidenza
telefonare per appuntamento
Orari di segreteria
Segreteria alunni:
Tutti i giorni dalle 09:30 alle 11:30
Mercoledì dalle 14:00 alle 17:00
Segreteria Docenti:
Tutti i giorni dalle 09:30 alle 11:30

DOVE SIAMO


Taranto

Sede Centrale :
Via Pupino, 10/A

Succursale:
Via Mascherpa, 6


Area riservata





Torna ai contenuti | Torna al menu